Regione Liguria

Partenaire 18

 

Museo Civico Archeologico di Diano Marina – Comune di Diano Marina

Il Museo Civico di Diano Marina, grazie al Progetto Strategico Accessit, ha realizzato i seguenti interventi finalizzati a migliorare l’accessibilità culturale del proprio percorso espositivo:

  1. Completamento e potenziamento della Sala Multimediale dedicata al culto del dio Borman-Bormanus-Diana e risistemazione dell’atrio del Palazzo del Parco.
  2. Completamento e integrazione dell’apparato informativo e didascalico.
  3. Realizzazione di una mappa tattile in braille e di n. 6 oggetti per l’“esplorazione tattile” per non vedenti.
  4. Potenziamento dell’accesso esterno ai Laboratori Didattici attraverso la ricostruzione di un portale d’accesso tridimensionale sovrastante la riproduzione di un basolato stradale (richiamo alla Via Iulia Augusta), introdotto dalla sagoma di un legionario romano.

Museo Archeologico del Finale – Finale Ligure Borgo

Il Comune di Finale Ligure ha individuato – sia per il sotto-progetto Archeologia come sito di eccellenza quello del Museo Archeologico del Finale, all’interno del quale sono stati realizzati diversi interventi per migliorare l’accessibilità culturale al patrimonio archeologico esposto. Una parte del finanziamento (€ 70.000,00 – sotto-progetto Archeologia) è stata utilizzata per il riallestimento dele sale espositive dedicate al Paleolitico, con inclusione di postazioni tattili e touch-screen, ricostruzioni ambientali e repliche di reperti. Altra parte (€ 20.000,00) è stata finalizzata all’attività di studio, ricerca e documentazione del materiale riguardante le collezioni marinare del Museo, finalizzato ad una loro presentazione virtuale in apposite postazioni touch-screen, in attesa di una futura esposizione in una mostra permanente.

Museo Civico di Archeologia Ligure – Comune di Genova

Gli interventi programmati hanno reso accessibile e razionalmente fruibile una parte del percorso espositivo del Museo a lungo rimasta chiusa al pubblico per problemi di sicurezza, di messa a norma delle strutture e di adeguamento espositivo. Sono stati realizzati l’impianto di illuminazione delle sale e quello di ciascuna vetrina; sono stati effettuati interventi per la messa in sicurezza dei reperti e  il ripristino delle strutture espositive.  L’offerta istituzionale del Museo è stata arricchita con attività ed eventi, rivolti al pubblico non specialista, per valorizzare le radici dell’identità culturale tirrenica nata dalla circolazione di idee, risorse, tecniche e gruppi umani a partire dal Neolitico e sino all’età romana, già oggetto di una giornata di studio svolta, nell’ambito del Progetto Accessit, nel novembre 2012.

Museo del Castello di San Giorgio, Collezioni Archeologiche “Ubaldo Formentini” – Comune della Spezia

Il Comune della Spezia– ha individuato come sito di eccellenza il Museo del Castello San Giorgio, sede delle raccolte civiche archeologiche “U. Formentini”. Il finanziamento è stato utilizzato per migliorare l’accessibilità fisica e culturale del Museo. Gli interventi per l’accessibilità fisica sono stati: l’acquisto di un montascale per disabili per superare le rampe interne e di accesso al Castello; l’allestimento di calchi e copie delle statue stele a disposizione degli ipovedenti; la traduzione in LIS delle schede delle statue stele consultabili su monitor rouch screen (€ 18.898,50). Gli interventi per l’accessibilità fisica sono stati: “Archeologica 2012″, ciclo di conferenze su argomenti di storia e archeologia; “Paleofestival 2012″, il festival dell’archeologia sperimentale, con due giornate di laboratori ed attività per bambini; “Halloween 2012″, edizione di ottobre del Paleofestival, con laboratori ispirati alla festa di Halloween (€ 26.058,81).

Museo Civico Archeologico Diffuso del Comune di Noli – Comune di Noli

“Voze, soave nome che si scioglie in bocca” scriveva della frazione nolese il poeta Camillo Sbarbaro al ricordo dei luoghi della sua giovinezza. Il percorso dell’“Antica strada romana di Voze” collega il centro abitato dell’antica Repubblica Marinara con l’entroterra permettendo di identificare la duplicità dell’anima nolese attraverso l’unione dei due elementi geografici caratteristici del territorio: il mare Mediterraneo e la montagna. Il percorso si snoda proprio attraverso muri terrazzati ed antichi oliveti, in quel paesaggio, che per secoli ne ha segnato l’economia e la fragilità in una continua ed indispensabile opera di manutenzione quotidiana per conservare le aree coltivabili e soprattutto preservare il suolo dal rischio di un degrado costante.

Civico Museo Archeologico e della Città – Fortezza del Priamàr – Comune di Savona

Il finanziamento è stato utilizzato per adeguare il percorso di visita del Civico Museo Archeologico e della Città di Savona, al fine di migliorarne sia l’accessibilità fisica (in particolar modo per portatori di handicap motori), sia la fruizione del patrimonio museale. Gli interventi realizzati hanno riguardato l’adeguamento della biglietteria con spostamento dell’ingresso nel porticato del Palazzo della Loggia e sostituzione dell’arredo, la modifica del percorso museale con ampliamento degli spazi espositivi, la predisposizione di una nuova rampa di raccordo e la creazione di un’area per la didattica, l’adeguamento della segnaletica e l’installazione di nuovi pannelli informativi anche per ipovedenti e non-vedenti, lo spostamento e adeguamento della biblioteca scientifica fruibile da parte degli studiosi.

Museo Civico Archeologico “Girolamo Rossi” di Ventimiglia – Comune di Ventimiglia

Il Museo Civico Archeologico “Girolamo Rossi” di Ventimiglia ha realizzato sei interventi finalizzati a migliorare l’accessibilità culturale del proprio percorso espositivo:

  1. Realizzazione di n. 7 totem contenenti l’illustrazione dei materiali esposti anche in lingua francese, inglese e tedesca.
  2. Realizzazione del nuovo apparato didascalico comprensivo delle traduzioni in lingua straniera.
  3. Realizzazione di n. 5 audioguide con inserimento di testi esplicativi del percorso museale in lingua italiana, inglese e francese.
  4. Realizzazione di laboratori didattici per ipovedenti/ non vedenti, al fine di rendere accessibili attraverso l’esplorazione tattile i reperti del Museo.
  5. Realizzazione di un sito internet collegato ai contenuti interattivi (audioguide).
  6. Potenziamento dell’apparato multimediale del Museo.

Mostra Archeologica permanente “Tiziano Mannoni” – Comune dell Zignago

Con il finanziamento ottenuto dal comune di Zignago nel progetto Accessit, sono stati realizzati interventi di miglioramento dell’accessibilità fisica: Segnaletica di sicurezza; illuminazione; coloritura delle sale e interventi di accessibilità culturale quali la realizzazione di due video, la realizzazione di nuove didascalie in tutti i settori della mostra; il rifacimento di pannelli illustrativi, nuova illuminazione delle vetrine.