Regione Autonoma della Sardegna – DG Beni Culturali

Partenaire 7

 

Necropoli di Montessu – Comune di Villaperuccio

Il progetto “Necropoli di Montessu- riqualificazione di percorsi pedonali e aree di sosta”, riguarda un’area funeraria caratterizzata da circa 35 tombe del periodo eneolitico già oggetto di diversi interventi negli anni passati, esso ha previsto l’adeguamento del percorso pedonale che consente la visita ad un significativo gruppo di tombe e la sistemazione del piazzale dal quale partono i due principali percorsi di visita. L’intervento permette il miglioramento dell’accessibilità per la visita al sito anche alle categorie svantaggiate anche attraverso l’installazione di pannelli in brail.

Consorzio Sa Perda Iddocca – Comune di Laconi

Il progetto del Consorzio Sa Perda Iddocca “Valle dei Menhir:comunicazione itinerante sull’identità culturale dei Menhir” consiste nell’allestimento di una mostra e mira a rendere accessibile da un punto di vista culturale il patrimonio archeologico dei territori dei comuni del Consorzio Turistico Sa Perda Iddocca (Allai, Asuni, Genoni, Gesturi, Laconi, Meana Sardo, Nuragus, Nurallao, Ruinas, Samugheo, Villanovatulo).In particolare, l’esposizione fa riferimento ai menhir e alle statue-menhir, in quanto emblemi della protostoria sarda, corsa e tosco-ligure, nell’intento di riscoprire e valorizzare i patrimoni e le radici comuni delle quattro regioni transfrontaliere coinvolte nel progetto.La mostra è allestita a Laconi, nella cornice ideale del palazzo Aymerich dove è ospitato il Museo della Statuaria Preistorica della Sardegna. L’esposizione, curata in lingua francese e inglese, oltreché italiana, si avvale di pannelli grafico-fotografici e di altre tecnologie audiovisive.

Comune di Fordongianus

Il progetto “patrimonio archeologico e storico di Fordongianus” ha previsto interventi di accessibilità e fruizione nell’area dell’antica Forum Traiani. In particolare sono stati realizzati interventi di sull’intero sito per agevolarne l’accessibilità quali la Riqualificazione del percorso che collega le Terme Romane col centro centro abitato. E’ stato realizzato inoltre un progetto multimediale e didattico che si sviluppa tramite percorsi tematici destinati alle diverse fasce di utenza con particolare riferimento alle categorie più svantaggiate e  con allestimenti e attrezzature multimediali per la fruizione, quali ad esempio   tablet , audioguide e radioguide.